Quali sono i luoghi migliori per studiare? Ecco la nostra top five

Nella tua vita da studente universitario, sicuramente ti sarai chiesto spesso quali sono i luoghi migliori per studiare. Beh, non si tratta di una domanda semplice: ci sono diversi posti che possono fare al caso tuo, ma molto dipende dalle tue esigenze e anche da alcuni aspetti da prendere in considerazione.

Tutti i posti per studiare hanno delle caratteristiche in comune, prime fra tutte il comfort e il silenzio: è proprio in questo luogo che dovrai riuscire a concentrarti per immagazzinare informazioni ed è quindi necessario avere un certo livello di quiete e comodità.

In questa guida dell’Università Niccolò Cusano di Ancona troverai 5 spunti utili per trovare il posto adatto per studiare, dai luoghi chiusi a quelli all’aria aperta. Iniziamo subito.

Le 3 caratteristiche da ricercare in un posto per studiare

Iniziamo questa guida sui luoghi migliori per studiare identificando le caratteristiche che un posto adatto allo scopo dovrebbe avere.

Un ambiente di studio adeguato ha un ruolo fondamentale per trovare la giusta concentrazione. Il luogo in cui si studia può essere tanto importante quanto il materiale di studio: per questo è importante sceglierlo con cura e adattarlo alle tue necessità. Vediamo ora le 3 caratteristiche che tutti i posti dove studiare dovrebbero avere.

LEGGI ANCHEEsami universitari: ecco come funzionano e come superarli

1 – Comfort

La prima caratteristica da ricercare in un luogo per studiare è proprio la comodità. Che cosa intendiamo per comodità? Si tratta di un luogo in cui riesci a sentirti a tuo agio, in cui puoi trovare una sedia e una scrivania comoda, un’illuminazione ideale per leggere senza sforzare la vista.

2 – Ordine

Se vuoi capire come studiare velocemente e bene, è importante optare per un ambiente ordinato e pulito. Un’area di studio disorganizzata o disordinata può essere una distrazione che può portare i tuoi tempi di studio a dilatarsi.

Lavorare in uno spazio pulito, al contrario, può aiutare a migliorare la concentrazione e la tranquillità. Come rendere un ambiente più ordinato? Semplice: inizia organizzando i vari fogli sparsi in una pila. Smista le tue carte in tre pile differenti per fare ordine:

  • Pila n. 1: carte che ti servono per studiare
  • Pila n. 2: carte da archiviare
  • Pila n. 3 : carte da buttare

Concentrati, dunque, solo sulla prima pila di lavoro e elimina la confusione nel tuo ambiente. Questo approccio è particolarmente efficace se il tuo luogo di studio prediletto è la tua camera. Ma di luoghi parleremo più avanti.

Generalmente, cerca di non tenere sulla tua scrivania cose di cui non hai bisogno per studiare. L’essenziale è la chiave dell’ordine.

3 – Personalizzazione

Per rendere il tuo ambiente di studio davvero tagliato su di te, è bene personalizzarlo. Per molte persone, anche una piccola personalizzazione può fare davvero la differenza. Aggiungere ad una stanza una foto di famiglia o un poster con una citazione motivante può aiutare a incentivare a restare concentrato.

Anche i colori presenti nel luogo in cui studi possono avere un impatto: ad esempio, colori come il blu, il viola e il verde tendono a generare sentimenti di pace ed equilibrio.

I 5 luoghi perfetti per studiare

Ora che abbiamo visto le caratteristiche comuni per i luoghi migliori in cui studiare, vediamo quali posti scegliere per dedicarti al tuo studio. Ecco una top five da provare.

1 – Biblioteca

Studiare in biblioteca è un classico intramontabile, che porta con sé una serie di vantaggi importanti. Anzitutto, in ogni città, Ancona compresa, ci sono biblioteche e aule studio da sfruttare gratuitamente. La possibilità di accedere è spesso legata alla sottoscrizione di una tessera, nella maggior parte dei casi gratuita (o quasi).

Scegliendo la biblioteca, inoltre, potrai:

  • Avere un ambiente silenzioso in cui concentrarti durante il tuo studio;
  • Accedere a risorse extra per approfondire lo studio, come libri o materiale multimediale;
  • Conoscere nuove persone e allargare il giro di amicizie.

LEGGI ANCHEBiblioteche comunali ad Ancona: orari e info

2 – Casa

Tra i luoghi migliori per studiare, la casa ha un ruolo primario per gli studenti. Studiare in casa è ottimo per ammortizzare i tempi, azzerando quelli da destinare ad eventuali spostamenti e permettendoti di proseguire i tuoi studi anche in orari in cui edifici come le biblioteche sono chiusi.

Studiando a casa, potrai:

  • Risparmiare tempo e studiare nell’orario più comodo per te;
  • Avere a disposizione tutte le comodità di casa tua, dal salone alla scrivania;
  • Avere la possibilità di personalizzare l’ambiente di studio.

3 – Bar

Anche i bar sono luoghi sfruttati spesso dagli studenti per qualche ora di studio. Ci sono tantissimi locali che dispongono di sale ad hoc e di spazi wi-fi free perfetti per fermarsi a studiare mentre si sorseggia una tazza di the.

I vantaggi dello studio al bar sono diversi, primo fra tutti quello di avere la possibilità di conoscere nuove persone. Tuttavia, per alcuni, studiare al bar può risultare scomodo, proprio per la mole di persone da cui è frequentato.

4 – Coworking

Tra i luoghi migliori per studiare, non possiamo non menzionare il coworking. Lo spazio di coworking è progettato per consentire a tutti coloro che accedono di svolgere le proprie attività usufruendo di una postazione unica o condivisa. Inoltre, nel coworking sono previsti una serie di servizi come le sale riunioni, il wi-fi free, i punti ristoro.

Questi spazi sono perfetti anche per chi coniuga studio e lavoro e desidera avere una postazione di riferimento per svolgere entrambe le attività.

Il coworking è perfetto per studiare perché:

  • Si tratta di un luogo che stimola la creatività e lo scambio, favorendo le nuove conoscenze;
  • Dispone di una serie di servizi utili per migliorare il tuo studio.

5 – Luoghi all’aperto

Chiudiamo la nostra top five con i luoghi all’aperto, perfetti per studiare in pieno relax, soprattutto durante le belle giornate.

Tra i luoghi migliori per studiare all’aria aperta, menzioniamo:

  • Parchi e aree verdi;
  • Spiagge;
  • Piscine;
  • Terrazzi con vista.

Gli ultimi consigli per rendere perfetto ogni ambiente

Abbiamo visto quali sono le caratteristiche che accomunano i luoghi perfetti in cui studiare, mostrando le opportunità offerte da ciascun posto.

Vediamo ora qualche consiglio per migliorare il comfort di ogni ambiente:

  • Azzera le distrazioni: qualsiasi ambiente può essere distruttivo se aggrega troppi elementi di distrazione. Alcuni studenti trovano gli spazi in cui vivono la loro quotidianità pieni di distrazioni: anche una pila di piatti sporchi può portare a perdere la concentrazione. La soluzione? Cerca di identificare quali sono i fattori che ti distraggono ed eliminali prima di iniziare a studiare;
  • Prova con la musica: hai mai provato a studiare con una musica di sottofondo? Secondo studi autorevoli, la musica aiuta a concentrarsi, soprattutto quella classica. Crea una playlist e sperimenta questo approccio;
  • Imposta un programma di studio: non c’è studio efficace senza programmazione. Cosa significa? imposta degli obiettivi giornalieri e settimanali. Ad esempio, stabilisci in anticipo i capitoli da studiare in un determinato giorno e rispetta questa programmazione. Questo ti è utile per impostare il lavoro e per avere la certezza di riuscire a preparare tutti gli esami nei tempi stabiliti.

Su come trovare i luoghi migliori per il tuo studio abbiamo detto tutto, per oggi: non ti resta che trovare la soluzione più adatta per le tue necessità e sperimentare nuove esperienze.

CHIEDI INFORMAZIONI

icona link