Alcuni consigli su come diventare un Project Manager di successo ad Ancona.

Project Manager: una figura professionale nuova, dinamica, nata dalle nuove esigenze del mondo lavorativo, che non funziona più a compartimenti stagni, ma vede uno scambio sempre più grande e una collaborazione sempre più comune tra settori che un tempo non avrebbero mai trovato ragione e modo di lavorare insieme. Ma approfondiamo insieme questo professionista di ultima generazione: cosa fa la differenza per un bravo Project Manager? Quali sono le qualità che deve avere? Ecco alcune caratteristiche per farsi un’idea.

Una preparazione interdisciplinare – Non basta saper organizzare e gestire. Bisogna saper comprendere l’aspetto psicologico delle persone, avere capacità umana e comunicativa, oltre che conoscenza degli aspetti più economici, burocratici e legali di un progetto. Si tratta quindi di una preparazione fortemente interdisciplinare quindi. Per chi ad Ancona volesse diventare Project Manager, il Master online in Project Management proposto dall’Università Telematica Niccolò Cusano è corso di studi perfetto per ottenere questo tipo di preparazione e diventare un Project Manager di successo. Per maggiori informazioni in merito, chiedi subito qui!

Capacità di mettersi al servizio – Sembra incredibile che un Manager debba mettersi al servizio? E invece è proprio uno degli aspetti che fa la differenza tra un bravo leader e un semplice (e magari anche odiato) capo. Proprio perché è il “condottiero” di un team, un bravo PM dovrebbe anche essere colui che si mette a disposizione di tutti per assicurare la riuscita del progetto e per farsi riconoscere come parte della squadra a tutti gli effetti. È un ottimo modo per creare una collaborazione solida e propositiva.

Capacità di comprensione, oltre che di analisi – Analizzare l’andamento del proprio progetto e dei dati che lo caratterizzano è importantissimo per assicurarsi che tutto stia andando nella giusta maniera. Ma anche comprendere tali dati a livello umano è altrettanto importante, ricordandosi che dietro quei numeri ci sono dei lavoratori in carne ed ossa che hanno bisogno di supporto e gratificazione, e non solo di scadenze e assegnazione di compiti.

CHIEDI INFORMAZIONI

icona link