informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Gli sbocchi professionali per chi studia Arts Communication.

L’arte è un settore particolarmente vasto e caratterizzato da moltissimi tipi di professionalità. Chi lavora nell’arte, infatti, non è solo e necessariamente un artista. Sono tantissimi gli sbocchi professionali per chi si specializza in questo settore e in particolare per chi studia Arts Communication.

Si tratta di un tipo di master particolarmente nuovo e attuale, che combina in un tipo di formazione profondamente multidisciplinare sia le materie legate alla comunicazione, sia quelle legate all’arte. Al termine di un master in Arts Communication, si potrà diventare Comunicatore d’Arte, ma ricoprire anche molti altri ruoli affini.

Ecco quindi un breve vademecum degli sbocchi professionali per chi studia Arts Communication.

  1. L’Art Communicator – Il Comunicatore d’Arte è colui che opera principalmente come anello di congiunzione e comunicazione tra l’artista o l’ente artistico in questione e il suo fruitore. Si tratta di una figura professionale particolarmente nuova, che ha come scopo quello di permettere una comunicazione dell’arte facile, dinamica, fruibile a tutti, ma che renda anche giustizia alla profondità di un’opera, o di un evento. Può fare uso di ogni tipo di comunicazione, dai più tradizionali, fino ai più recenti, come ad esempio i social media o le app mobile.

  2. Esperto del linguaggio dell’arte – Si tratta in qualche modo del braccio destro del Comunicatore d’Arte, ovvero colui che fornisce il contenuto da comunicare. L’esperto di linguaggio dell’arte, infatti, è colui che si specializza nei modi che una corrente, un’artista o una struttura che ospita opere ed eventi d’arte utilizzano per tentare di entrare in contatto con i fruitori, che sia attraverso messaggi espliciti, oppure particolarmente criptici.
    Ovviamente si tratta di linguaggi che sono mutati sensibilmente nel tempo e che si sono influenzati l’un l’altro. La sua conoscenza della Storia dell’Arte sarà quindi grande, sia a livello diacronico che sincronico.
    Se quindi il Comunicatore d’Arte è colui che padroneggia l’arte di comunicare l’arte, questo esperto è invece colui che ha approfondito il concetto di comunicazione attraverso l’arte e come essa avviene ed è avvenuta nel tempo, oltre che le conseguenze a cui essa ha portato e che impatto ha avuto a livello sociale.

  3. L’Art Trader – Saper comunicare l’arte è una competenza che non riguarda solo l’interazione artista-pubblico, ma anche quella tra artista e potenziali acquirenti e sovvenzionatori. Parliamo di un linguaggio e di una comunicazione molto più tecniche, sviluppati dagli esperti per gli esperti e che mira alla compravendita di opere d’arte, oltre che alla buona riuscita di una mostra presso un museo, o di una residenziale.
    L’Art Trader è quindi un misto tra un Merketer e un Comunicatore. La sua conoscenza dell’arte e del suo modo di comunicare è quindi altrettanto fondamentale: qui giace la sua esperienza e da qui nasce il contenuto della sua vendita. Anche lui saprà pianificare una campagna pubblicitaria, ma in qualche modo si tratta di comunicazione B2B, che prevede l’approfondimento di nozioni e skill differenti da quelle con cui hanno a che fare il Comunicatore d’Arte, l’Esperto di Linguaggio Artistico o le altre figure di cui parleremo, ma si tratta comunque di una figura professionale particolarmente importante, grazie alla quale il mercato dell’arte si mantiene attivo e produce costantemente nuove idee e nuove proposte. Si può dire che l’Art Trader e le sue grandi doti comunicative sono il catalizzatore di una sana competitività nel settore.

  4. Il Curatore d’Arte – Come molti sapranno, ogni mostra e ogni evento artistico, come anche i musei e le case d’arte prevedono la figura di un Curatore. Egli è colui che si occupa dell’organizzazione di un’esposizione artistica o di un luogo dedicato all’arte sotto ogni punto di vista e che si assicura la sua migliore riuscita, anche e soprattutto per quanto riguarda l’apprezzamento del pubblico e una valida esperienza del fenomeno arte nel suo insieme. Il saper comunicare nell’arte, con l’arte e per l’arte è quindi un aspetto fondamentale di questa figura professionale, che si ritrova a fare della buona comunicazione un aspetto vitale per la migliore riuscita di un evento artistico. Parliamo di comunicazione sia interna, che con il pubblico, arricchita da skill in ambito manageriale, di marketing, di amministrazione e di gestione finanziaria. Esistono due tipi di curatore d’arte, quello istituzionale e quello free-lance, entrambi possono servirsi di diverse strategie culturali e di comunicazione e si basano su approcci scientifici.

  5. Il giornalista d’arte – In questo caso si tratta di una figura professionale molto schierata a livello di comunicazione, che comunque riveste un ruolo molto importante nel comunicare l’arte al pubblico, anche e soprattutto quello meno interessato e coinvolto. Al giornalista d’arte spetta il ruolo di una sensibilizzazione culturale appropriata, che miri a parlare d’arte in maniera critica, consapevole e al fine di una sua maggiore diffusione.

Commenti disabilitati su Gli sbocchi professionali per chi studia Arts Communication. Studiare ad Ancona

Read more

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali