informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Articoli accademici: cosa sono, che caratteristiche hanno e dove trovarli

Commenti disabilitati su Articoli accademici: cosa sono, che caratteristiche hanno e dove trovarli Studiare ad Ancona

Nella tua vita da studente universitario, ti sarai sicuramente imbattuto spesso negli articoli accademici. Le pubblicazioni scientifiche, infatti, sono utili per preparare esami, approfondire concetti e scrivere la tesi di laurea.

Ma quali sono le caratteristiche di questa tipologia di articoli, come sono scritti e, soprattutto, dove si trovano? In questa guida ti spiegheremo come cercare articoli scientifici per la tesi e ti illustreremo le regole di base per scriverne uno.

Nell’editoria accademica una pubblicazione scientifica (in inglese scientific paper) consiste in uno scritto oggettivo che tratta un determinato argomento, pubblicato mediante i canali di comunicazione della comunità scientifica, solitamente su riviste accademiche, una volta validata secondo le regole della revisione paritaria.

Grazie alla tecnologia, reperire questi articoli può essere estremamente semplice, se si conoscono le giuste banche dati. Vediamo ora tutto quello che devi sapere sugli articoli accademici.

Quello che devi sapere sugli articoli scientifici

Come si scrive un articolo scientifico? Quali sono le banche dati da consultare per leggere le pubblicazioni? A queste (e molte altre) domande risponderemo nei prossimi paragrafi della nostra guida.

LEGGI ANCHE – Biblioteche comunali Ancona: orari e info

Cos’è un articolo accademico?

Iniziamo la nostra guida dedicata agli articoli accademici cercando di definire questa particolare tipologia di scritto. Come abbiamo accennato, per articolo accademico intendiamo una produzione scritta redatta secondo il principio di oggettività: con questo vogliamo dire che il paper deve evidenziare in modo trasparente metodo e risultati raggiunti.

Questi articoli vengono solitamente pubblicati su riviste accademiche e, assieme ai testi di divulgazione scientifica costituiscono le forme più importanti di comunicazione scientifica all’interno della comunità.

Bisogna sottolineare che esistono anche pubblicazioni scientifiche non rigorosamente validate e diffuse sul web a scopi divulgativi o promozionali.

articoli scientifici

Caratteristiche

Come potrai immaginare, l’articolo scientifico presenta determinate caratteristiche, che lo distinguono da altre tipologie di elaborato scritto.

Come abbiamo detto, la pubblicazione scientifica rappresenta la principale forma di comunicazione ufficiale della comunità scientifica. Attraverso questi scritti, i ricercatori possono divulgare metodi e risultati ottenuti dalle loro indagini. Chiaramente, esistono articoli scientifici di qualunque natura e riferibili a diverse discipline, da quelle tecniche a quelle umanistiche.

Di solito le pubblicazioni scientifiche sono riconducibili ad una di queste tre categorie:

  • Libri o contributi agli stessi;
  • Articoli o lettere pubblicate su riviste scientifiche;
  • Comunicazioni pubblicate in atti congressuali.

Struttura

Parliamo ora della struttura degli articoli scientifici, ben diversa da quella di altri scritti come, ad esempio, l’articolo di giornale.

Ogni articolo scientifico è provvisto di:

  • Titolo: ha una funzione esplicativa e deve chiarire il contenuto dell’intero articolo;
  • Autore o autori: posti subito dopo il titolo;
  • Sommario: si tratta di una sorta di riassunto che descrive gli aspetti fondamentali del lavoro, con un breve scritto contenuto entro un numero massimo obbligatorio di parole. Generalmente questa parte del testo è quella fruibile in modo gratuito e reperibile su grandi database di pubblicazioni scientifiche, di cui parleremo nei prossimi paragrafi. Se l’articolo non è pubblicato in inglese, solitamente c’è un abstract in lingua inglese a corredo;
  • Parole chiave: si tratta di un elenco di parole che meglio rappresentano i concetti più importanti dell’articolo. Sono state inserite per facilitare la ricerca e la catalogazione, sia nelle biblioteche, sia negli archivi online. Si trovano generalmente all’inizio dell’articolo;
  • Classificazione tematica;
  • Introduzione: in questa parte, l’autore effettua una breve panoramica sull’argomento, introducendo l’intero contenuto dell’articolo;
  • Metodi: qui l’autore deve sempre illustrare i metodi seguiti per la conduzione del suo lavoro, che devono seguire un principio di scientificità e riproducibilità ;
  • Risultati: in questo paragrafo l’autore elenca i dati scientifici ottenuti grazie all’applicazione dei metodi descritti nel paragrafo precedente;
  • Discussione: si tratta dell’interpretazione di quanto emerso dalla ricerca;
  • Conclusione;
  • Riferimenti: qui sono riportate le note bibliografiche e le menzioni all’interno dell’articolo;
  • Eventuali appendici.

Articoli scientifici: dove trovarli

Veniamo ora ad una parte importantissima della nostra guida sugli articoli accademici, dedicata proprio alle modalità di reperimento. Come abbiamo detto, queste pubblicazioni sono solitamente parte integrante di riviste scientifiche e possono essere reperiti in biblioteche e archivi online.

Vediamo quali sono le principali risorse online per trovare articoli scientifici di medicina, chimica o qualsiasi altra tematica.

Google Scholar

Google Scholar è la versione del più celebre motore di ricerca dedicata ai testi di difficile reperibilità, facenti parte della cosiddetta letteratura accademica, quali tesi di laurea o di dottorato, articoli di ricerca scientifica sottoposti a revisione paritaria, sommari, recensioni e rapporti tecnici relativi a qualsiasi settore pertinente alla ricerca scientifica.

Si tratta, dunque, di uno strumento utilissimo per gli studenti, che possono ricercare facilmente risorse attraverso l’enorme database messo a disposizione da Google.

Utilizzare Google Scholar è semplicissimo: puoi ricercare i tuoi documenti usando il nome dell’autore o del testo o accedere alla ricerca avanzata compilando uno o più campi della medesima sezione.

PubMed

PubMed è una banca dati biomedica accessibile gratuitamente on line, sviluppata dal National Center for Biotechnology Information (NCBI).

In questo archivio digitale sono contenuti più di 28 milioni di documenti, dagli anni ’50 del Novecento ad oggi. Per imparare velocemente a scaricare articoli PubMed gratis, sono disponibili appositi tutorial all’interno della piattaforma, che spiegano come farne un corretto e proficuo utilizzo.

PubChem

PubChem è un database di molecole chimiche, gestito dal centro nazionale per l’Informazione biotecnologica statunitense (NCBI), parte della biblioteca nazionale di medicina (NLM) dell’istituto nazionale della sanità americano (NIH).

Tramite l’apposito sito web, è possibile accedere al database PubChem e scaricare le informazioni di cui si ha bisogno.

Research Gate

Si tratta di un sito per gli scienziati e i ricercatori dove condividere documenti, chiedere e rispondere alle domande e trovare nuovi collaboratori.

Al suo interno ci sono diverse sezioni, dalla cultura alla tecnologia, passando per ambiente e spazio.

ScienceDaily

Parlando di articoli accademici, non possiamo non menzionare ScienceDaily, uno dei siti di notizie scientifiche più popolari del web. Online dal 1995, il sito vanta circa 5 milioni di visitatori al mese in tutto il mondo, raggiungendo un pubblico globale di studenti, ricercatori e accademici.

Il sito offre ai lettori notizie in tempo reale sulle ultime scoperte scientifiche in un formato di facile utilizzo, tutti liberamente accessibili senza costi di abbonamento. Sono disponibili più di 200.000 articoli di ricerca riguardanti scienza, salute, tecnologia e ambiente.

Aggiornato più volte al giorno con le ultime notizie e articoli di approfondimento, sette giorni su sette, il sito copre scoperte in tutti i campi delle scienze fisiche, biologiche, terrestri e applicate.

Sicuramente un buon punto di riferimento per approfondire le ricerche.

Biasa

Veniamo ora ad una piattaforma italiana: Biasa. La piattaforma dei Periodici Italiani Digitalizzati offre la possibilità di consultare online un database di 117 riviste, pubblicate tra il Settecento e i primi decenni del Novecento. Per consultare gli articoli e le riviste è necessaria la registrazione.

Academia.edu

Se devi scrivere la tesi di laurea, Academia.edu è una delle risorse più preziose. Qui puoi trovare materiale utile per la tesi,  approfondimenti e ricerche. Disponibile una versione premium a pagamento.

Come vedi, esistono diverse soluzioni per accedere agli articoli accademici. Se sei uno studente di un corso di laurea o master, conoscere queste risorse, saperle individuare e sfruttarle è fondamentale per rimanere aggiornati e costruire tesi e saggi di valore.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali