informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Stampa fronte retro o solo fronte? Guida alla stampa della tesi

Comments Off on Stampa fronte retro o solo fronte? Guida alla stampa della tesi Studiare ad Ancona

Il traguardo è sempre più vicino: hai dato finalmente tutti gli esami e ora ti resta l’ultimo “scoglio” da superare, ossia la tesi. Ed ecco che, se ancora sei a metà dell’opera oppure devi anche solo scrivere il primo paragrafo, i quesiti più legittimi iniziano ad affiorare uno dietro l’altro nella tua testa. Tra questi, l’impaginazione della tesi corretta da seguire diventa una necessità, per evitare di sbagliare e accorgersi solo a stampa ormai avvenuta del problema; un pensiero in più che sarebbe meglio aggirare.

Partiamo dal presupposto che, come si può intuire facilmente, ogni università presenta delle regole diverse, ma in linea generale esiste un modello valido a cui ispirarsi per procedere senza intoppi. La prerogativa fondamentale resta una: non ridurti all’ultimo momento ed intervieni in tempo!

Come impostare l’impaginazione della tesi

Quando si abbandona lo “status” di studente immerso in una mole d’esami difficile da superare per passare a laureando, sono diverse le ansie con le quali potresti avere a che fare. Sicuramente, dopo aver impiegato le ultime energie disponibili per concepire un lavoro di tesi, sarebbe sconveniente se si dovesse intervenire a posteriori per correggere gli errori più comuni. Ecco in rassegna i punti principali per fare in modo che tutto ciò non accada.

Scelta del carattere per la tesi

Per quanto riguarda il carattere, abbandona qualsiasi esigenza di originalità e prediligi i font che sono, per natura, più leggibili di altri: Arial, Verdana, Calibri, Times New Roman, Times.

Per quanto riguarda la dimensione, non andare oltre i 12 pt. Per i titoli si suggerisce il 16 pt., a seguire, ai sottotitoli può essere riservato il 14 pt. Non dimenticare le note a piè di pagina, che compaiono più volte nelle tesi, per le quali è meglio scegliere il 10 pt.

L’interlinea corretta

Un fattore che, seppur in apparenza secondaria, ha un ruolo predominante in un lavoro corretto di tesi è l’interlinea, ovvero lo spazio tra una riga e l’altra. Di solito, quella prediletta è 1,5, il compromesso migliore per fare in modo che il testo non si accavalli e che la pagina possa “respirare”.

Giustifica sempre il contenuto

Un altro fattore importante di cui tener conto è la “giustificazione” del contenuto. Ti consigliamo sempre di giustificare il testo, le note e la bibliografia, utilizzando l’apposita funzione “giustifica” sulla barra degli strumenti. Al contrario, non giustificare i titoli.

La rilegatura: le tipologie

Chiariti questi punti preliminari, possiamo passare alla rilegatura, il passaggio fondamentale in fase di stampa. Questa è, di fatto, la fase che richiede per definizione maggiore cura.

Tra le rilegature disponibili, si annoverano:

  • Rilegatura termica ‘a caldo’: consiste, nell’atto pratico, nell’usufruire di una colla speciale che si scioglie con il calore, per incollare i fogli della tesi al cartoncino colorato prescelto;
  • Brossura: è conosciuta dai più come la tecnica maggiormente usata dai laureandi. Di fatto, una volta sovrapposti i fogli della tesi, verranno poi incollati ad una copertina rigida. Si consiglia di optare per questo tipo di rilegatura per i lavori della triennale – di solito meno voluminosi – e per essere certi di aver fatto la scelta giusta in termini di economicità e resa finale.
  • Rilegatura rigida: si presenta nella scelta di una copertina di cartonato che viene rivestita di altri materiali, i più comuni sono la pelle o la similpelle. Oltre ad essere per natura molto resistente, è l’alternativa più ricercata dal punto di vista estetico.

Stampa fronte retro o solo fronte: la scelta

Il dilemma finale, quello che striscia insidioso nella mente di qualsiasi laureando, riguarda la scelta della stampa: fronte retro o solo fronte? In realtà, sarebbe opportuno fare una prevalutazione a seconda dei casi, per essere sicuri di orientarsi al meglio. Se l’elaborato finale non spiccasse per voluminosità, a quel punto la soluzione di scegliere una stampa fronte retro potrebbe essere un limite, rendendo la rilegatura esigua anche solo visivamente.

Se, al contrario, il lavoro è più prolisso, scegliere la stampa solo fronte lo trasformerebbe in un volume enciclopedico.

A quel punto, a rigor di logica, oltre alle preferenze estetiche dovranno confluire esigenze di tipo pratico, a seconda della tipologia del proprio lavoro.

 

***

Credits Immagine: DepositPhotos / photography33

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali