informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Candidatura spontanea per lavoro: esempi e consigli per proporsi

Commenti disabilitati su Candidatura spontanea per lavoro: esempi e consigli per proporsi Studiare ad Ancona

Se sei alla ricerca di lavoro, la candidatura spontanea è il modo migliore per cimentarti nell’opera ed entrare in contatto con piccole e grandi realtà aziendali.

Se hai appena completato un corso di laurea o un master, avrai sicuramente voglia di lanciarti nel mondo del lavoro e di costruire una tua identità professionale. Per farti conoscere dai responsabili delle risorse umane aziendali, dovrai redigere un curriculum vitae e una lettera di presentazione, fondamentali per promuovere te stesso e le tue capacità.

Ma come si fa a scrivere una lettera di presentazione per autocandidatura in grado di valorizzarti fino in fondo? In questa guida ti spiegheremo come si scrive una lettera di candidatura per lavoro passo dopo passo.

Quello che devi sapere per la tua lettera di autocandidatura

Cosa scrivere in una lettera di presentazione? Come si fa un curriculum adatto ad una candidatura spontanea? Ecco quello che devi assolutamente sapere prima di proporre la tua candidatura per un lavoro.

A chi indirizzare l’autocandidatura

lettera di presentazione autocandidatura

Iniziamo la nostra guida dedicata alla candidatura spontanea nel mondo del lavoro rispondendo ad una prima fondamentale domanda: a chi scrivere per sottoporre il tuo curriculum vitae?

Se vuoi inoltrare la tua candidatura per lavorare in un’azienda, puoi:

  • Rispondere ad un annuncio promosso in un sito di cerca lavoro: ci sono tantissimi siti web in cui le aziende pubblicano le ricerche di personale. Puoi rispondere inviando la tua candidatura direttamente nella piattaforma o via mail. Per conoscere i siti migliori a cui rivolgerti, leggi la nostra guida dedicata ai migliori siti di cerca lavoro;
  • Visitare le aree “Lavora con noi”: quando parliamo di candidatura spontanea via mail o sito web, non possiamo non menzionare le aree “lavora con noi”. Si tratta di sezioni ad hoc presenti nella maggior parte dei siti aziendali, dove è possibile compilare direttamente un form con i tuoi dati, allegare un CV oppure prendere contatto diretto con i responsabili delle risorse umane;
  • Contattare direttamente chi lavora in azienda: grazie alla tecnologia, arrivare al CEO o al responsabile HR di un’azienda può essere semplicissimo. Come fare? Cerca queste persone su LinkedIn e interagisci con loro;
  • Recarti direttamente in sede: in alcuni casi, andare negli uffici dell’azienda è ancora la soluzione migliore.

LEGGI ANCHE – Requisiti per lavorare in asilo nido: ecco quali sono

Il curriculum vitae

Una candidatura spontanea per un posto di lavoro implica, quasi sempre, la scrittura di tre tipologie di documenti:

  • Curriculum Vitae
  • Lettera di presentazione
  • Mail di accompagno

In questa sezione della nostra guida, parliamo di curriculum vitae, ossia quel documento che racchiude le tue esperienze, i tuoi titoli di studio e le tue capacità.

Ci sono diversi tipi di CV, che possono essere più o meno adatti a seconda dei contesti. In generale, esistono:

  • Curriculum Europass: molto richiesti soprattutto qualche anno fa, i CV in formato europeo sono ancora piuttosto gettonati e permettono di scrivere le informazioni in modo pulito ed ordinato;
  • Curriculum creativo: si tratta di un CV con una forma e un design alternativo, costruito ad hoc per la persona che lo scrive. Ha la possibilità di essere personalizzato e di lasciare più spazio alla creatività.

Ultimamente sono molto gettonati anche i video curriculum, dove il candidato parla di se stesso attraverso un video. Qualunque sia la forma che sceglierai, cerca sempre di essere chiaro, sintetico ed esaustivo: scrivi solamente le informazioni più rilevanti per il ruolo per cui ti stai candidando ed evita le bugie, che non fanno mai bene alla reputazione di un professionista.

Lettera di presentazione: come si scrive

Candidatura spontanea: cosa scrivere nella lettera di presentazione? Questa domanda può essere molto spinosa, soprattutto perché non ha una risposta univoca.

Non esiste, infatti, uno standard di lettera di presentazione che va bene per tutti e in qualunque circostanza. Ci sono, però, delle linee guida che potresti seguire per redigere la tua cover letter:

  • Non dare l’impressione di inviare lettere sempre uguali: per un’autocandidatura le lettere in stile SPAM sono bandite. Evita di iniziare la tua lettera con frasi generiche come “Spettabile Ditta”. Personalizza la tua lettera e cerca il nome del destinatario che leggerà la tua candidatura, quando possibile. In questo modo farai capure a chi legge che non si tratta di una mail standard inviata a chiunque;
  • Scrivi perché l’azienda dovrebbe sceglierti: perché le tue conoscenze, la tua esperienza e le tue competenze possono essere davvero importanti per l’azienda? Scrivi sempre ciò che sai fare e mettilo in relazione con la richiesta dell’azienda e con i loro obiettivi;
  • Parla dell’azienda: fai capire al tuo interlocutore che hai raccolto informazioni sull’azienda. Inserisci i dettagli che ritieni utili per contestualizzare la tua candidatura;
  • Inserisci informazioni che non sono specificate nel CV: la lettera di presentazione non deve essere una copia del curriculum. Piuttosto, inserisci in questo spazio altre informazioni che riguardano i tuoi obiettivi di carriera, le tue aspirazioni, le tue passioni e i tuoi interessi.

Esempio lettera di presentazione CV

Come abbiamo detto, non esiste un modello di lettera di presentazione per candidatura spontanea valido per tutti e in tutti i contesti.

Se non hai idea di come si scriva una lettera, però, dai un’occhiata a questo esempio, così che tu possa comprendere meglio di cosa stiamo parlando:

Gentile Dott. Rossi,

sono Mario Bianchi, un giovane neolaureato in Economia e commercio. Le scrivo questa mail per sottoporre alla sua attenzione la mia candidatura per il ruolo di Marketing consultant nell’azienda che rappresenta. Ho da sempre un particolare interesse nei confronti della vostra realtà, che ha trasformato radicalmente il modus operandi delle corporate specializzate in consulenza.  Come può vedere dal curriculum vitae in allegato, dopo aver conseguito la laurea in Economia ho svolto un master in MBA, che mi ha aiutato molto ad approfondire le mie conoscenze sulla direzione d’impresa.

Sono disponibile fin da subito per un assunzione a tempo determinato o con contratto di formazione lavoro, oltre che a frequentare eventuali corsi di formazione.

Spero che vorrà considerare la mia candidatura e di poter avere un colloquio con lei.

Grazie e a presto

Mario Bianchi

LEGGI ANCHE – Come impostare una lettera formale: guida dalla A alla Z

Mail per inviare la candidatura: cosa scrivere

Per inoltrare una candidatura spontanea, la mail è lo strumento più semplice ed immediato. Ma come si scrive una mail per accompagnare CV e lettera di presentazione?

Anche in questo caso, non esistono formati standard da seguire. Ci sono, però, degli accorgimenti importanti da mettere in atto, riassumibili in questi punti:

  • Scrivi sempre l’oggetto della mail: l’oggetto è fondamentale per chiarire subito al destinatario di cosa stiamo parlando. Scrivi sempre l’oggetto e in modo comprensibile, specificando che si tratta di una candidatura spontanea per una particolare figura professionale operante nell’azienda;
  • Non riportare il tuo curriculum nel testo della mail: per il tuo CV predisponi sempre un documento da inviare in allegato e in formato PDF. Non copiare il testo del tuo CV nella mail, perché l’aspetto grafico ne risentirebbe troppo;
  • Non inviare mai mail senza testo: non mandare mail solo con il CV allegato e prive di testo. Scrivi una piccola presentazione nel testo della mail e specifica che ci sono degli allegati da visionare;
  • Rispondi velocemente: se l’azienda ti ricontatta, sii tempestivo e rispondi in tempi brevi alla loro mail di risposta. Mostrati disponibile ad un colloquio e, in sede, porta sempre con te una copia del tuo CV.

Sulla candidatura spontanea ti abbiamo detto proprio tutto: siamo certi che, grazie ai nostri consigli, riuscirai a trovare in poco tempo il lavoro che desideri.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali