informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare europrogettista: studi e possibilità

Comments Off on Come diventare europrogettista: studi e possibilità Studiare ad Ancona

Vuoi sapere come diventare europrogettista e in cosa consiste questa professione?

Quando si parla di “europrogettazione” si fa riferimento ad un termine che non esiste negli altri Paesi: infatti, è stato coniato in Italia nel 1998, per indicare le numerose attività svolte per ideare dei progetti europei, a seguito di un bando emanato nel quadro di un programma europeo.

Questa professione si è fatta strada nel tempo e ora esistono master che permettono di raggiungere determinate competenze utili a svolgere le mansioni che questo lavoro prevede.

In questa guida ti spiegheremo chi è questa figura professionale e cosa fa nel concreto, le skills e il percorso formativo.

Come diventare europrogettista? Ecco tutto quello che devi sapere!

Vuoi conoscere tutto ciò che riguarda come diventare europrogettista? In questa guida analizzeremo nel dettaglio questa professione non molto conosciuta, i requisiti per ricoprire questo ruolo, e il percorso di studi.

Chi è l’europrogettista

L’europrogettista è una figura professionale che partecipa attivamente nello svolgimento di progetti secondo canoni di bandi di concorso, con l’obiettivo di ricevere i fondi europei.

Come presto vedrai, gli europrogettisti possono ricoprire diverse mansioni, ed è impossibile stabilire esattamente il suo ruolo. Infatti, non è un’attività a sé stante, e non viene effettuata da una personalità estranea a determinate tematiche (scientifiche, artistiche, ambientali, educative, sociali, d’impresa ecc). Perciò l’europrogettista che si troverà ad elaborare un progetto in ambito educativo, dovrà avere conoscen anche in questo settore.

Inoltre, a seconda dei bandi a cui ci si applica, avrà caratteristiche differenti. Dunque, lo svolgimento di un progetto finanziato da Programmi di Cooperazione Territoriale sarà diverso da uno finanziato da Fondi Strutturali o Programmi comunitari.

Cosa fa? Le mansioni e le responsabilità

Come abbiamo visto, la professione dell’europrogettista è molto varia. Non ricopre un unico ruolo, e le mansioni possono quindi variare a seconda dell’inquadramento.

Tuttavia, possiamo radunare tutte le mansioni e le attività principali di questa figura professionale, per dare un’idea di che incarichi può ricoprire:

  • Ideare un progetto che gli/le è stato assegnato, seguendo le linee guida del bando;
  • Fare in modo che il progetto venga condiviso tra i soggetti interessati;
  • Individuare degli obiettivi strategici;
  • Incentivare la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti all’interno del progetto;
  • Assicurarsi che il progetto sia coerente;
  • Occuparsi della gestione e dell’organizzazione delle risorse e degli strumenti che servono alla realizzazione del progetto;
  • Determinare gli strumenti e le metodologie per monitorare e valutare la gestione;

Riassumendo, ciò che deve fare è utilizzare tutte le risorse necessarie per ideare e presentare un progetto al fine di vincere il bando indetto e ricevere i fondi europei, ovvero finanziamenti per la realizzazione concreta del progetto stesso.

Vediamo ora le skills necessarie per svolgere al meglio queste mansioni.

Conoscenze e skills

Come abbiamo visto, questa professione presenta mansioni differenti a seconda del contesto, e quindi le skills richieste sono equiparate al suo ruolo e alle mansioni ricoperte.

Tuttavia, ogni professionista in questo campo deve possedere delle competenze specifiche, ovvero:

  • Competenze tecniche del suo settore (ad esempio ampia conoscenza sui fondi strutturali, sui fondi ue, o di altri enti internazionali come Banca Mondiale, Nazioni Unite e altri ancora);
  • Competenze nel campo finanziario;
  • Conoscere almeno la lingua inglese (almeno un C1) per poter collaborare con le varie parti;
  • Competenze del settore informatico;
  • Saper attuare il project management;
  • Capacità di problem solving;
  • Flessibilità e capacità di lavoro di gruppo;
  • Ottime doti comunicative, per curare le relazioni pubbliche;
  • Capacità di senso critico e di sintesi;
  • Saper lavorare per obiettivi e scadenze;
  • Capacità di elaborazione e scrittura;

Come per la maggior parte delle professioni, la voglia, la volontà di migliorarsi con il passare del tempo è molto importante. Specialmente in questo campo dove le normative possono variare velocemente, è importante rimanere aggiornati. Fare dei corsi di aggiornamento, assistere a seminari, tornare sui libri, può essere determinante per l’avanzamento della tua carriera.

Essere innovativi e intraprendenti, è il primo grande passo non solo per diventare un bravo o una brava europrogettista, ma anche in qualsiasi altro ambito.

Come si diventa europrogettisti: ecco il percorso di studi per diventare europrogettista

Ti stai chiedendo qual è il percorso formativo da seguire per diventare europrogettista?

Non esiste con precisione un percorso di studio univoco per fare questa professione e per acquisire le competenze che ti abbiamo illustrato.

Tuttavia, ci sono delle facoltà che ti possono permettere di raggiungere determinate conoscenze e skills. Le facoltà più adatte per riuscire a ricoprire questo ruolo è quella di Economia o scienze Politiche. Qualora decidessi di intraprendere questo percorso, il nostro Ateneo ha all’attivo diversi corsi di laurea triennali e magistrali, che possono aiutarti ad acquisire le competenze di base necessarie in ambito economico, politico, finanziario e giuridico.

Dopo aver conseguito il titolo di laurea in uno dei due percorsi, è possibile accedere a dei master di specializzazione.

Il Master in Europrogettazione Unicusano

Il master in “Europrogettazione e finanziamenti europei” Unicusano ha l’obiettivo di formare specialisti in grado di comprendere la programmazione, i fondi e le iniziative di finanziamento europee, gli obiettivi ed i contenuti dei singoli programmi, i relativi bandi, nonché tutti gli elementi determinanti della stesura di un progetto, sia sul piano del rispetto delle normative UE che in termini di organizzazione, gestione e realizzazione di progetto.

Il Master nasce proprio per quelle persone che hanno intenzione di approfondire le competenze in merito alla programmazione del piano di gestione dei fondi europei e le iniziative di finanziamento che provengono dalla Comunità Europea.

In questo percorso infatti, si apprenderanno competenze importantissime:

  • Come operare nel contesto dei fondi europei
  • Normative che regolano la gestione dei fondi
  • Stesura, gestione e realizzazione di un progetto

In più, attraverso stage e tirocini, lo studente potrà entrare sul campo e nel pieno del lavoro per capire le dinamiche, collaborando con enti partner.

Il percorso formativo richiede un impegno annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu; si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24 ed è composto da:

  • Lezioni video e materiale fad appositamente predisposto;
  • Numero di ore destinate all’auto-apprendimento, allo studio individuale e domestico;
  • Eventuali verifiche intermedie per ogni materia. Il tipo di prove intermedie sarà definito da ognuno dei docenti, scegliendo fra prove a risposta multipla, prove a risposta aperta, elaborati personalizzati.

Al termine del percorso è necessario sostenere un esame finale.

Se vuoi diventare europrogettista e iscriverti al Master, contattaci ora!

***

Credits Immagine: DepositPhotos / Mactrunk

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali