Sei una matricola di giurisprudenza? Ecco le 5 cose che non dovresti sottovalutare

Lo studio all’Università richiede molto impegno e dedizione. Essere uno studente può essere considerato come un vero e proprio lavoro, che necessita di un notevole sforzo mentale. Se hai appena iniziato una Facoltà come quella di Giurisprudenza, ti sarai sicuramente reso conto del carico di lavoro impegnativo.

Non preoccuparti però: se stai assecondando la tua passione più grande, la cosa fondamentale è sicuramente fare un po’ di rodaggio, abituarsi ai nuovi ritmi, non perdere di vista l’obiettivo e aver cura di se stessi.

Avere cura di se stessi e vivere positivamente lo status di “matricola” richiede prima di saper fare 5 cose importanti:

  • Aver un buon metodo di studio
  • Avere memoria e rimanere concentrati
  • Saper gestire il tempo
  • Gestire positivamente le bocciature
  • Concedersi del tempo libero

Queste 5 cose sono essenziali per poter vivere l’università in modo sereno. Per questo, ti spiegheremo perché non dovresti sottovalutarle.

Cosa sapere prima di iscriverti a giurisprudenza

Prima di iscriverti a giurisprudenza devi essere conscio dell’impegno e del tempo che questa facoltà richiede. Saperti organizzare al meglio, attraverso questi 5 passi che presto ti spiegheremo, sarà una priorità. Il nostro consiglio è iniziare a familiarizzare con questi suggerimenti quanto prima. E ora, vediamoli nel dettaglio.

Metodo di studio

Passare dal liceo all’università è una grande trasformazione. Uno degli errori che viene commesso dalla maggior parte degli studenti è approcciare all’Università con lo stesso metodo di studio del liceo. In realtà, dovresti ripensare radicalmente il tuo approccio.

L’organizzazione della mole di studio necessita un cambio di modalità di apprendimento, specialmente se vuoi approcciarti ad una Facoltà come giurisprudenza. Il metodo di studio universitario è diverso da quello del liceo, per questo non farti cogliere impreparato.

Ecco i punti chiave:

  • Inizia dedicando tempo alla comprensione delle lezioni, praticando un ascolto attivo. Se hai delle domande, non esitare a chiedere delucidazioni al docente. Nella piattaforma online Unicusano avrai la possibilità di fare le domande che consideri opportune e di scaricare sempre il materiale didattico di supporto allo studio. Oltre a questo, potrebbe essere utile prendere appunti per fissare meglio le informazioni
  • Alterna lettura silenziosa con lettura ad alta voce (nelle parti importanti)
  • Riassumi i passi importanti, rielaborando a parole tue. Puoi aiutarti con schemi, diagrammi e mappe mentali
  • Costruisci un discorso rivolgendo domande a te stesso e articolando le risposte, come se ti trovassi davanti ad una interrogazione

Anche se all’inizio ti sembrerà complesso, la costanza è un ottimo esercizio per migliorare.

Capacità di concentrazione e memoria

Un altro aspetto che non dovresti mai sottovalutare riguarda le tue abilità mnemoniche.

Allena le tue capacità di concentrazione e la tua memoria. Spesso ci facciamo distrarre e rimanere concentrati per molto tempo è pressoché impossibile. Per questo è utile fare pause quando ti senti stanco, anziché perderti in distrazioni. Anzi, le distrazioni sono proprio da eliminare!

La memoria, come la concentrazione, va allenata. Esistono numerosi esercizi che puoi fare; inoltre, utilizzando il metodo di studio universitario, imparerai a memorizzare le cose essenziali. Una mente “selettiva” in questo caso è molto importante: saprai selezionare le cose importanti e mantenerle nella memoria a lungo termine.

Gestione del tempo

Saper gestire il proprio tempo è fondamentale in qualsiasi ambito, ma in particolare nello studio. Pensaci: quante volte ti distrai o ti ritrovi a fare molte cose diverse tra loro, per poi non concluderne nemmeno una? Avere capacità di gestione del tempo significa organizzazione e valorizzazione di ogni singolo minuto.

Ecco dei consigli per valorizzare il tempo e imparar a organizzarsi:

  • Crea un piano di studi veritiero, non strafare
  • Non procrastinare, finisci ciò che inizi
  • Fai delle pause (puoi aiutarti con la tecnica del pomodoro e prevedere delle pause alternate a momenti di studio)
  • Elimina le fonti di distrazione

Gestione delle bocciature

Uno degli elementi a cui spesso non si pensa è la gestione delle bocciature. Non si è perfetti, non si possono avere solo successi, così nell’università come nella vita. Potrà capitare che andrai incontro a delle bocciature.

Vuoi per mancato studio, distrazione, brutta giornata, può capitare. E devi accettarlo. Fa parte anche questo del percorso di studi. Però hai due opzioni:

  • Viverla con negatività: non la prendi bene e ti piangi addosso, eliminando qualsiasi buon proposito, motivazione e autostima
  • Pensare positivo: essere bocciati non è piacevole, ma ormai è fatta. Piuttosto impara da questa esperienza. Capisci cosa è andato storto e cosa si può fare per andar meglio la prossima volta.

Inutile specificare quale sia la via più profittevole per te, vero?

Tempo libero

Nessuno è un buon studente…se è studente e basta. La vita universitaria può essere logorante se non viene equilibrata. Ritagliarsi delle giornate libere o qualche ora ogni giorno di tempo libero per mantenere le tue passioni e relazioni sociali, è fondamentale per il tuo buonumore e autorealizzazione.

L’università è sicuramente sacrificio, ma non completa rinuncia. Se resterai segregato in casa a studiare, sarà controproducente: non sarai produttivo ma, al contrario, sarai più stressato e ansioso. Credi che questo gioverà all’apprendimento?

I nostri consigli sono terminati per oggi: siamo certi che, applicandoli, vivrai la tua vita da matricola al meglio, sfruttando ogni opportunità.

CHIEDI INFORMAZIONI

icona link